Esiste dall’altra parte del mondo una realtà meravigliosa, che riesce a coniugare estetica ed etica senza compromessi. La città in cui viviamo, Civitavecchia, è gemellata con la città che ospita questo favoloso laboratorio, Ishinomaki.

Ishinomaki Lab

Questo spazio crea accessori e oggetti d’arredo prevalentemente in legno, con uno sguardo attento al design, ma con le radici ben ancorate nel “fatto a mano”.

Dal sito del laboratorio:”Fondato nel 2011, il laboratorio Ishinomaki ha iniziato come un semplice workshop per la comunità locale devastata dallo tsunami provocato dal terremoto nel Grande Giappone orientale. Oltre a organizzare seminari fai-da-te per i residenti colpiti dal disastro, abbiamo partecipato al ripristino e al rinnovamento dei negozi locali, nonché alla creazione di spazi in cui le persone potevano re-immaginare insieme il futuro della città.”

Ishinomaki bench (Keiji Ashizawa)

Poi continuano parlando delle collaborazioni con gli studenti delle scuole superiori locali per costruire oltre 40 panchine per un cinema all’aperto e continuano a collaborare con designer di talento, provenienti dal Giappone e dall’estero, che assieme al team del laboratorio Ishinomaki riescono a creare una gamma di mobili e oggetti di assoluta straordinarietà.

AA stool (TORAFU ARCHITECTS)

AA stool (TORAFU ARCHITECTS)

Ancora oggi sono in corso workshop incentrati sul design, in cui vengono condivise le idee e il fai-da-te.

Ishinomaki stool kit f  (Keiji Ashizawa)

Sempre dal loro sito:”La nostra speranza è che le persone in tutto il mondo possano riscoprire la propria creatività innata, per arricchire la vita quotidiana e la società per un futuro più appagante.”

Speriamo di poterli conoscere personalmente.

Tripodal stool (Studio Adjective)

SUPERGRAPHICS di Barbara Stauffacher Solomon Milton Glaser designers, illustratore e art directors

2 thoughts on “Ishinomaki Lab”

  1. Darline Yank Luzader

    Uno puede aprender algo nuevo aquí todos los días. Estoy un habitual para la mayoría de los blogs, pero aún no sabía nada de un par de ellos. Darline Yank Luzader

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *